Change Management: da dove iniziare? Ecco la teoria U!

Si parla spesso, soprattutto nei contesti di lavoro, di Change Management. Perché? Saper affrontare il cambiamento in modo consapevole, intenzionale e strategico è essenziale per la sopravvivenza delle aziende.

Ma da dove iniziare per approcciarsi correttamente al cambiamento organizzativo? La teoria U è un utile punto di partenza.

In cosa consiste?

Il modello U, diffuso dal professore Otto Scharmer, uno dei più influenti attori dell’attuale dibattito sulla gestione del cambiamento, è un utile percorso che consente alle organizzazioni di sviluppare le capacità di reagire alle trasformazioni, attuare cambiamenti solidi e duraturi e fare innovazione.

Più in dettaglio, la teoria U analizza la realtà in modo approfondito e cerca di fornire nuovi punti di riferimento, in modo che le persone si dissocino dalle loro abitudini, esperienze pregresse e dalle loro idee consolidate, per arrivare a creare nuovi modi di vedere, pensare ed agire in momenti di crisi.

È infatti utilizzato non solo nella consulenza organizzativa, nel team building, o più in generale dalle organizzazioni, ma anche a livello individuale.

Graficamente il modello di Scharmer è rappresentato da una forma a U, che va percorsa dal lato sinistro al lato destro, dove è rappresentato il futuro. Per raggiungerlo un individuo dovrà affrontare la resistenza del pensiero, dell'emozione e della volontà, scendere verso il punto cieco, per liberarsi delle proprie abitudini, e poi ripartire verso un nuovo futuro, di vero rinnovamento.

 

Ma affinché il cambiamento abbia successo, è importante che individui ed organizzazioni sviluppino alcune capacità essenziali di leadership. Quali sono queste capacità?

  • Ascoltare. È la capacità fondamentale del modello U. Per essere efficacie, l’ascolto di sé stessi e dell’ambiente circostante, deve superare gli schemi e i giudizi del passato.
  • Osservare. È l’abilità di osservare in modo focalizzato e periferico la realtà, oltre i propri pregiudizi.
  • Sentire. È la capacità di guardare la realtà con occhi nuovi, grazie all’apertura di mente, cuore e volontà, che spinge ad agire per far emergere un nuovo sistema.
  • Presenziare. È l’abilità di connettersi alla propria volontà, al fine di lasciar andare il passato e far emergere, dall’insieme delle nuove conoscenze, il futuro.
  • Cristallizzare. È l’attitudine di un piccolo gruppo di persone, che dimostra particolare impegno nel perseguire gli obiettivi di un progetto, di attrarre altre opportunità e risorse e diventare per tutti gli altri gruppi dell’organizzazione un punto di riferimento e un veicolo verso il futuro.
  • Prototipare. Vale a dire utilizzare nella pratica le idee nuove ed innovative emerse ed accettate nelle fasi precedenti.
  • Eseguire. Le organizzazioni devono selezionare il giusto set di attori, ovvero persone che abbiano elevata responsabilità e al tempo stesso siano collegate tra loro nella catena del valore, per avere successo nel processo di trasformazione.

Detto ciò, qual è il reale beneficio del metodo U?

Opera sia a livello individuale, che organizzativo, per cui consente di imparare a vedere oltre il concetto di governance tradizionale e gerarchica e di aumentare il coinvolgimento attivo di tutte le risorse che compongono un’organizzazione.

Queste, sono infatti spinte a guardare in modo nuovo alle problematiche, ad analizzare a fondo un problema, partendo dall’osservazione del contesto, e a trovare insieme nuove soluzioni; ad affrontare quindi il cambiamento attraverso una profonda consapevolezza.

In definitiva, la Teoria U permette alle organizzazioni di sviluppare una leadership che faciliti  il cambiamento, di operare processi di trasformazione e di innovazione solidi e duraturi nel tempo e di avviarsi verso un nuovo futuro.

 

Per  le  ultime  novità
eventi, management, innovazione

Il sito utilizza solo cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e vengono utilizzati cookie di terze parti. A seguito della normativa UE siamo obbligati a chiedere il vostro consenso. Si prega di accettare i cookies per il caricamento delle informazioni, proprio come qualsiasi altro sito su Internet. Utilizzando il nostro sito web si accetta la nostra Privacy Policy e Termini di servizio. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo, vedere la pagina Privacy