Cyber security in azienda, una responsabilità condivisa

Con la diffusione dell’industria 4.0 e di nuove modalità lavorative, come lo smart working, la cybersecurity è sempre più una priorità, ma sono ancora molte le aziende impreparate ad affrontarla.

Per far fronte a questa sfida, la sicurezza informatica deve diventare una responsabilità condivisa all’interno delle aziende, dal top management ai dipendenti. Proprio questi ultimi sono generalmente indicati come il principale pericolo per la cybersecurity di un’azienda.

In realtà, guardare ai dipendenti solo come all’anello debole della sicurezza dei dati in azienda è un luogo comune. Con i giusti accorgimenti, saranno proprio gli utenti aziendali a costituire la prima linea di difesa contro il cyber risk.

Avete sentito parlare della SAGA della DASHBOARD perfetta?

Avrete già sicuramente sentito parlare di Power BI, il tool di Microsoft per la Business Intelligence in grado di trasformare i complessi dati aziendali in un insieme di informazioni interattive e visivamente accattivanti.

E saprete anche che grazie alle dashboard di Power BI potrete facilmente disporre, in ogni momento e da qualunque device, portale web o app, di una panoramica completa ed aggiornata delle informazioni aziendali di cui avete bisogno, organizzarle secondo le vostre esigenze e creare relazioni tra loro.

Ma se vi state chiedendo come migliorare le vostre dashboard…

Al via la nuova Legge sul Whistleblowing! Cosa cambia e come adeguarsi!

Avete mai sentito parlare di whistleblowing? La pratica che consente ai lavoratori di un'organizzazione, pubblica o privata, di segnalare condotte illecite o fraudolente di cui si è venuti a conoscenza nel corso dell’attività lavorativa, utilizzando specifici canali comunicativi.

Da novembre 2017, anche in Italia, il whistleblowing è legge! Il nuovo testo, approvato alla Camera in via definitiva, che integra ed amplia la disciplina già esistente per ilo settore pubblico, obbligherà anche tutta una serie di organizzazioni private, oltre che a dotarsi di procedure di whistleblowing per la segnalazione delle violazioni, potenziali o effettive, in funzione di prevenzione dei reati previsti dal “Decreto 231” (Decreto Legislativo n. 231 del 2001), anche ad assicurarsi che tale strumento, specificamente dedicato alle segnalazioni, sia idoneo a garantire, con modalità informatiche, la riservatezza dell’identità del soggetto segnalante e lo metta al riparo da eventuali atti discriminatori dovuti alla segnalazione.

Per  le  ultime  novità
eventi, management, innovazione

Il sito utilizza solo cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e vengono utilizzati cookie di terze parti. A seguito della normativa UE siamo obbligati a chiedere il vostro consenso. Si prega di accettare i cookies per il caricamento delle informazioni, proprio come qualsiasi altro sito su Internet. Utilizzando il nostro sito web si accetta la nostra Privacy Policy e Termini di servizio. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo, vedere la pagina Privacy